pigeon con avannotti

rosso turchesi

eruption face spotted

red cover con avannotti

marlboro o solid red fire

blu diamond snake skin

leopard ring

pigeon blood

super eruption face spotted

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: Differenze tra neon commerciali e professionali

Differenze tra neon commerciali e professionali 5 Anni 2 Settimane fa #93218

  • gianluca mineo
  • Avatar di gianluca mineo
  • OFFLINE
  • Esperto HD
  • Messaggi: 63
  • Ringraziamenti ricevuti 6
  • Karma: 0
guarda alla fine dell'opera è molto semplice
nei 3 grafici trovi gli spettri di emissione di led 5630 philiphs il grafico delle clorofille e un grafico per l''occhio umano
i 5630 ad 8000k ufficialmente non esistono, non sono prodotti ufficialmente dalle marche migliori, ma se li chiedi ai cinesi li hanno, ai cinesi se chiedi led a un milione di kelvin li hanno, cosi come hanno il teletrasporto e il mantello dell'invisibilità qualunque cosa tu chieda loro dicono di si.
comunque.........
è sufficiente guardarle i grafici e confrontarli per capire,
il concetto di caldo e freddo nell'illuminazione ambientale è diverso da quello degli acquari chi produce lampade da illuminazione giustamente dichiara come luce fredda un 5000k e chi produce lampade per acquari da 8000k in su, anche su questo cè molta confusione fra gli acquariofili, cosi come le leggende sulla luce blu e le alghe ecc ecc, ma a questo riguardo ho già espresso la mia opinione precedentemente, si può comunque vedere come il blu sia più importante del rosso, anche quando tra gli acquariofili cè la convinzione contraria
come vedi le piante vedono e usano quasi il contrario di quello che vediamo noi, per assurdo, avere una foresta in vasca basterebbero solo blu e rosso, ma noi non vedremmo nulla.
il motivo per cui uso le 3 gradazioni 4000k 6500k ed 8000k è abbastanza evidente se guardi le emissioni dei led, accontenta più o meno tutti: ci vediamo noi e abbiamo abbastanza frequenze laterali per le piante, tutto questo usando led a luce visibile senza andare ad aggiungere luce blu e rossa a determinate frequenze, questa configurazione è valida ed abbastanza soddisfacente, in vasche senza troppe esigenze riguardo le piante vasche discus appunto, malawi, vasche sudamericane ecc ecc
ma in caso di vasche fortemente piantumate con piante esigenti o in acquari marini con coralli il dimensionamento della luce è totalmente diverso e le frequenze PAR diventano tremendamente importanti
ma come dicevo le vasche discus non sono critiche e qualche piantina viene su comunque e noi vediamo bene i pesci qualunque luce commerciale si metta, nelle vasche discus dobbiamo appagare più i nostri occhi che il resto, però intanto che ci siamo se riusciamo anche a fare qualcosa di più per le piante è meglio

anche senza andare a studiare un trattato di illuminotecnica,




Questa immagine è nascosta ai visitatori. Prego accedi o registrati per visualizzarli.


Questa immagine è nascosta ai visitatori. Prego accedi o registrati per visualizzarli.


Questa immagine è nascosta ai visitatori. Prego accedi o registrati per visualizzarli.
Ultima modifica: 5 Anni 2 Settimane fa da gianluca mineo.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Differenze tra neon commerciali e professionali 5 Anni 2 Settimane fa #93228

  • Luca Bianchella
  • Avatar di Luca Bianchella
  • OFFLINE
  • ASSOCIATO HD
  • Messaggi: 293
  • Ringraziamenti ricevuti 16
  • Karma: 0
Domani provo a farmi mandare le caratteristiche tecniche dei Led e relativi spettri delle diverse temperature colore e le sovrappongo al grafico delle clorofille e vedo di capire come sono messo...in caso provo a mettere una 6500k in più e tolgo una 4000K.... La 3000K la terrei comunque è' l unica con IRC 90 e sui rossi fa la differenza.
Che ne pensi?
Scusa per le troppo domande e se sono andato completamente fuori argomento ma vorrei capirci qualcosa e di gente competente sull argomento se ne trovano poche.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Differenze tra neon commerciali e professionali 5 Anni 2 Settimane fa #93261

  • gianluca mineo
  • Avatar di gianluca mineo
  • OFFLINE
  • Esperto HD
  • Messaggi: 63
  • Ringraziamenti ricevuti 6
  • Karma: 0
Questa immagine è nascosta ai visitatori. Prego accedi o registrati per visualizzarli.


Questa immagine è nascosta ai visitatori. Prego accedi o registrati per visualizzarli.


Questa immagine è nascosta ai visitatori. Prego accedi o registrati per visualizzarli.

come dicevo precedentemente penso che un alto CRI o IRC (indice di resa cromatica) non sia un parametro fondamentale in acquario, al contrario di un ambiente, prova ne è che le gradazioni, sia led che neon, con alto CRI o IRC sono solo basse per l'acquario 2700-4000K ma considerate fredde ai nostri occhi, inoltre in acqua, è molto diverso che in ambiente, che poi, tanto per tornare in topic, è la stessa differenza che cè tra i neon commerciali e i neon specifici, lo scopo è sempre quello, soddisfare esigenze diverse fra loro
credo che ci siano parametri più importanti, da considerare, in acquario, resa luminosa in lumen/watt, per un buon risparmio di energia, gradazioni kelvin più varie possibile per avere uno spettro più ampio possibile, la buona qualità dei led o neon che siano, il giusto calcolo della quantità di luce necessaria alle nostre esigenze, considerando che, per rendere le cose facili e comprensibili, 1 watt litro corrisponde a 60/70 lumen litro, in questo rapporto è già compreso il guadagno dovuto all'angolo di emissione dei led
I led ingannano, se tu guardi un acquario illuminato a LED sembra quasi sempre più luminoso di uno illuminato a neon a parità di lumen, questo perché la luce è mirata in basso ed il fascio di emissione molto concentrato, parecchie persone giudicano i led ad occhio, un paio di strisce di 5050 o una decina di power LED ti possono sembrare molto più luminosi di un t5, da 54 watt, ma la resa luminosa dei led è inferiore.
La morale è che se si vuole illuminare a led o a neon che siano e avere la giusta luminosità per le prorpie esigenze bisogna fare due conti e non andare a caso
come già detto l'unica differenza è che con i led spendi meno di corrente e non cambi più i neon o le lampadeHQI o CFL 0 quello che sono, ora come ora il led è la fonte di luce con maggior resa energetica.
per tornare alla tua domanda, Luca, ti avevo praticamente già risposto puoi giocare come vuoi e con le gradazioni che vuoi, alla fine se non hai piante o poche robuste tutto va bene, devi solo soddsfare te stesso, ti metto alcune foto di una vasca discus con poca roba e poca luce e illuminata tipicamente discus e qualche altra con piante, con illuminazione calcolata, la vasca discus è la mia e le altre di persone alle quali ho costruito i tubi
Ultima modifica: 5 Anni 2 Settimane fa da gianluca mineo.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
In questo momento sono online 1044 persone di cui 1044 ospiti ed i seguenti 0 utenti (registrati):
No members online
TOP